Eddie lives…

Da La Repubblica:

MINNEAPOLIS (Usa) – Eddie Guerrero, uno dei protagonisti più conosciuti e amati dagli appassionati del wrestling mondiale, è stato trovato morto in una stanza d'albergo a Minneapolis. Lo ha annunciato il sito ufficiale della Wwe (World wrestling entertainment). Per il momento sono sconosciute le cause del decesso.

Dopo una carriera sfolgorante nel wrestling, negli ultimi anni aveva sviluppato problemi di alcolismo e di tossicodipendenza. Sembrava essersi ripreso, ma in seguito era stato arrestato per guida in stato di ebrezza.

Guerrero, 38 anni, messicano, l'anno scorso campione Wwe, avrebbe dovuto partecipare in serata al "Wwe Supershow". Figlio del wrestler messicano Gory Guerrero, il campione lascia moglie e tre figlie.

Nel grande spettacolo del wrestling, Guerrero aveva ricoperto il ruolo del "buono" soprattutto contro l'odiato John Bradshaw Layfield. Ultimamente combatteva spesso cotro Rey Misteryo negli incontri dello Smackdown Superstars.

Commenti a parte, a chi piace o non piace questo sport, o spettacolo che sia, non si può non ricordare un'icona di questi anni. Che si drogasse, si fosse drogato o no, non importa. Nemmeno con Pantani m'è importato.
Ma dimenticare un campione dopo la sua morte, denigrandolo solo per i suoi errori, non ci fa onore.
E a me piace ricordarlo sul ring, che mena e conclude con la frog splash, sulla sua macchina supertruzza, lui, il re dei truzzi, latino heat, la raza. Eddie lives…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>