Traveling

Portami dove mi devi portare, firenze senigallia o jesolo mare, fammi vedere che cosa succede a viaggiare davvero, e dopo portami al monte cosi per camminare, in romagna a riccione al mojito a ballare, fammi capire se infine in germania dovevo anche finire…
Sto passando l'estate a girare, un modo un pò diverso di vivere le vacanze rispetto alla solita abitudine. Ho perso il conto di quanti viaggi ho fatto negli ultimi mesi, da maggio in poi di kilometri ne ho macinati davvero tanti, l'unico contatore che mi ricorda quanta strada sto facendo è quello della mia fida 206, che l'altro ieri andando a Riccione ha superato i centomila. E lo ricordo che era a ottantamila e qualcosa, poco fa, attorno al mio ultimo compleanno.

Cosa mi lascia dentro tutto questo?
Forse il desiderio di non gettare alle ortiche neanche un minuto della mia vita.
Forse la voglia di non fermarsi mai, di vivere appieno ogni istante creando ogni situazione e non lasciando al caso nemmeno una variabile.
Forse il bisogno di colmare un vuoto riempiendolo di momenti belli ma che non potranno mai sostituire quello che manca.

Della serie: corri, corri, corri, non pensare, manda il motore fuori giri, cosi da non trovarti mai inattivo un secondo, cosi da non rimanere mai a riflettere su tutto il resto. In particolare dovrei aggiungere sugli errori commessi e che insisto a commettere, sulle persone che non ci sono più, e sul mio futuro prossimo e lontano.
Non che tutto questo vivere non mi garbi, anzi, ma talvolta mi chiedo se è proprio quello che voglio davvero. O se non stia solo scappando dall'ineluttabile.

Ne approfitto per ringraziare i miei vari compagni di viaggio, che comunque hanno permesso in diverse occasioni tutto questo. Dopotutto, da soli non si va mai da nessuna parte… e per salutare tutti quelli che in viaggio lo sono ancora, più o meno distanti, e con la testa in vacanza o dimenticata a casa. Una, due, tre, quattro… E non vorrei aver dimenticato qualcuno di voi. Hola amigos, hasta luego!

Mi rimangono quattro giorni di "riposo" casalingo. Giovedì si riparte, destinazione Bamberg, Germania. In compagnia dello staff del Monaco, di un amico e di una decina di perfetti sconosciuti.
Quando tornerò mancherà pochissimo. Dovrò fare il punto della situazione (e tra l'altro preparare almeno un esame) in davvero poco tempo…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>