nov 10

Pain

Ecco, lo sapevo.
Nel disperato tentativo di sopravvivere, ho fatto l'ennesimo errore, che invece sta avendo l'effetto contrario, e mi sta uccidendo.
Ora vorrei solo che non fosse successo nulla, che tutto avesse mantenuto la stessa direzione… vorrei davvero avere una DeLorean e tornare indietro nel tempo, e distruggere quel telefono con cui ho mandato quel dannato messaggio poco meno di due settimane fa.
Perchè se quel che è successo non è sicuramente solo una mia responsabilità, e non posso neanche dire che non sia stato bello, nonostante questo vorrei poterlo cancellare, perchè nulla vale rispetto a quello che ora sto perdendo… non voglio dire ho perso perchè non posso accettarlo. Ogni volta che provo ad accettarlo mi sento morire.
Le cose da quel momento si sono complicate in maniera incredibile, al di fuori di ogni controllo. Tutte le certezze, non solo mie, sono saltate per aria, come una bomba.
E mi è sembrata la cosa più ovvia, tagliare per non soffrire, e per non far soffrire. La cosa più razionale, più logica, più idiota che potessi fare.
Ma se davvero come mi ha detto anche Serena, ho fatto la cosa giusta, perchè ora ci sto cosi male, perchè mi sento morire dentro, perchè sento di aver sbagliato tutto, perchè sento che avrei dovuto seguire il mio cuore anche in questa occasione, anche sapendo in partenza che non sarebbe stato facile?

Adesso è sabato sera. Dovrei uscire e spaccare il mondo, come ogni ragazzo nella mia età. Non ho nemmeno la voglia di uscire, vorrei solo trovare Doc e la sua macchina del tempo.
Ma la storia non si fa nè con i se nè con i ma, lo so.
E vorrei poter rimediare, andare avanti e provare a risistemare tutto, e tornare felice come ero fino a due settimane fa. Mi odio per quello che è successo, non riesco ad accettarlo, non voglio accettarlo.
Davvero mi domando ancora se essere onesti e sinceri fino in fondo ti porti da qualche parte… perchè il mondo vuole convincermi proprio del contrario! Ora rischio di perdere l'unica cosa che per me conti davvero, e forse se avessi mentito e avessi nascosto i miei sentimenti le cose sarebbero state diverse! Forse se avessi giocato sporco ora non sarei qui a piangere e a pregare per non morire!
Ma non ci riesco. Non riesco a mentire, non riesco a giocare sporco, non riesco ad aprofittarmi dell'ingenuità altrui. Tantomeno con le persone a cui voglio bene, ancor meno con le persone che per me sono importanti quanto la mia vita.
Da una settimana mi gira in testa la frase: contro i sentimenti siamo disarmati, poiché esistono e basta, e sfuggono ad una qualunque censura. Possiamo rimproverarci un gesto, una frase, ma non un sentimento: su di esso non abbiamo alcun potere. E' proprio vero… ogni volta che provo a gestirli combino un casino tremendo.
Ora vorrei solo poter aver l'occasione di rimediare…e prego che mi venga concessa. Ho sbagliato ad aver timore di soffrire, e vorrei avere la possibilità di lasciarmi alle spalle questa mia ultima paura…

nov 07

Turn

E' martedi sera e sto aspettando che gli amici vengano qui per il cine(senza)forum, ormai appuntamento fisso del martedi. O almeno spero lo rimanga! E' sempre una bella occasione per trovarsi tutti e fare qualcosa insieme, senza rimanere spaparanzati sul divano, ognuno da solo!
Tra l'altro ci guardiamo Vajont, un film a cui sono davvero molto legato…
In realtà questo è il meno…
Da qualche tempo mi sono cacciato in un bel pasticcio, dal quale non vi sono grosse vie di uscita, almeno per quello che vedo io.
E so che quello che sto per fare sicuramente farà star male una persona a cui tengo davvero molto… ma credo che sia necessario farla, per entrambi! Dopotutto questa storia ha fatto troppo male a tutti e due e quindi è il caso di cercare di concluderla nel migliore dei modi. E credo che questo sia il migliore dei modi, dato che continuare a farsi del male non ha senso e bisogna andare avanti, no?
E inevitabilmente farlo si sta rivelando enormemente difficile. Da un lato credo ci sia la coscienza di ciò che sta per accadere, dall'altro lato ci sono io, che farò una fatica bestiale a farlo.
Ma sono convinto sia la cosa giusta da fare, per il bene di entrambi, per cui mi sforzerò e ci riuscirò!
Sicuramente ne uscirò con le ossa rotte e mi ci vorrà un pò di tempo per riprendermi al cento per cento… ma questo non deve farmi desistere, non posso farmi fermare dalle paure! Proprio io, che le paure le ho lasciate tutte perdere!
Ogni volta che mi trovo in qualche situazione proprio non standard ho sempre una canzone che mi riecheggia in testa. E da stamattina, senza che lo volessi, mi è partita Cambio Direzione di Francesco Renga.
Davvero, rappresenta proprio il momento in cui sono… Sembra incredibile ma è così, sembra quasi che la musica mi segua in ogni cosa che mi accade, sempre. Ascoltatene attentamente il testo, ne vale davvero la pena. E dovrebbe aiutarvi a capire molte cose.

Talvolta bisogna rendersi conto che si è sul binario sbagliato e che bisogna prendere una strada diversa da quella che si ha percorso finora. E se questo comporta dolore, rinunce, rischi… beh, bisogna farlo lo stesso, perchè chi non rischia non può sapere, e io credo di averlo finalmente capito, dopo cosi tanti anni. Cerco di tirar fuori qualcosa di positivo da ogni situazione anche negativa, e stavolta posso dire di aver capito questa importante lezione. Anni fa non avrei mai rischiato niente. Ora rischio, tutto, sempre.
Una persona mi disse "La vita è rischiare, è cadere e rialzarsi, è non esitare, buttarsi, è amare". Io non ci riuscivo. Ora l'ho imparato.
E ora devo… cambiare direzione.