ott 31

di corsaaaaaaaaa!

Periodo frenetico al massimo!
Pochi aggiornamenti al sito, lo so, ma non è del tutto colpa mia..! ho ripreso in mano il portatile solo oggi, è stato via in riparazione una settimana abbondante. Colpa del cd delle foto della Paoletta…!!!!
Sto passando le giornate a studiare…finalmente bene. La settimana scorsa ho fatto una fatica boia, per colpa di un bel pò di preoccupazioni, specie sulla mia salute. Per fortuna tutto bene, niente di grave, s'è risolto tutto ridendoci sopra. Fiù….!
Mi sto appassionando a un bel pò delle cose che si studiano in facoltà, e con la scusa che sono 'obbligatori' per l'esame (non è vero), sto facendo anche un bel pò di 'esperimenti'. Cognitivi ;-) . Tipo…

qui sono nei laboratori di psicologia sperimentale della facolta e… no, non sto partendo per una missione a bordo della Soyuz, ma facendo un EEG per verificare quali aree corticali si attivano in risposta a determinati stimoli. Non ve ne fregherà un cazzo… ma a me ste cose mi prendono!

Vigilia di Halloween… stasera festa anni '80! Non è solo un periodo di studio e corse, ma de scavési e casin! E non ho ancora trovato il tempo di pubblicare le foto del rendez-vous di due sabati fa! Qualche giorno comunque, poi con un rant un pò meno di corsa faccio anche quello!
Cheers!

ott 19

A new condition

…hopin' won't be a transition
Novità in casa… m'è arrivato il nuovo telefonino! (e che spesa!!)
E' una bomba. Faccio prima a dire cosa non ha che cos'ha.
…………………
ok, non riesco a trovare niente.
Comunque è un simpatico TyTN modello UK, alias SPV M3100. Sto ancora cercando di capire come funzioni per bene, e il panico m'ha assalito quando in aula ho capito che non avevo idea di come metterlo in'silenzioso'. Comunque una foto vale più di mille parole…

Figo vero?
Così prendo anche al volo l'occasione per pulire un bel pò la rubrica da numeri inutili, messaggi vecchi ecc ecc ecc…

…hopin' won't be a transition
non era propriamente riferito al telefono, ci sta meglio qua.
In effetti sto vivendo un bel periodo, tutto sta cambiando (e in meglio, per ora).
Se penso ai primi due-tre giorni di corso, che non conoscevo nessuno, mi sentivo disorientato, mi facevo forza. E adesso, dopo nemmeno tre settimane tutto è cambiato, prima di tutto io, e anche l'ambiente.
Io, non mi riconosco nemmeno in quello di meno di un mese fa, mi sembra di essere ringiovanito di non so quanti anni, sembra quasi che gli ultimi anni non siano nemmeno esistiti. Dove sono stato tutti questi anni? Ma dov'ero finito!? Davvero quella frase che mi aveva detto quella sera era giusta, hai fatto bene a lasciare il lavoro e buttarti, sennò dentro lì ci saresti morto. E non avrei vissuto questa strana esperienza che già sta scrivendo qualcosa dentro di me.

L'ambiente, è diversissimo rispetto a cinque sei anni fa, anche se alcune cose sono rimaste. Ma a legare ci ho messo molto meno, altro che mesi, è bastato qualche giorno, e poi quel che studio è interessante (quasi tutto… beh cmq trovare interessante e non odiosa una materia è una novità per me!). E ho dei compagni di corso simpatici, anche se mi sento ancora un pò imbarazzato, visto che ho qualche anno più di loro…

io ci credo in quel che voglio e forse voglio farmi male, ma non mi riconosco in quello che conviene…

Ho come l'impressione che tutte le cose che ho schivato o non fatto negli anni scorsi stiano succedendo in questi giorni. Al lavoro era tutto così diverso, guardavi il mondo da distante, senza viverlo, adesso è tutta un'altra cosa. Io dentro quel posto proprio non ci torno più!
Un pò credo che sto sognando ad occhi aperti, forse sto idealizzando il tutto, visto che è una cosa nuova e sei talmente lanciato che puoi sbagliare. Ma non posso farne a meno, ormai che ho imparato a sognare, non smetterò…

ott 15

sole d'ottobre

Nelle ultime due settimane ne son successe di cose… prima di tutto sono iniziati i corsi, interessanti per la maggior parte, e mi hanno preso talmente tanto che non ho avuto più il tempo di scrivere.
Tze.
In realtà è stata la totale confusione a farla da padrone nella mia testa. Il sentirsi un pò spaesato in un ambiente così diverso da quello a cui ero abituato, sentirsi a tratti proprio fuori luogo. E arrancare un pò a fatica, ma poi all'improvviso tutto cambia, inizi a conoscere le persone che hai intorno, e ti senti subito nel tuo ambiente, in quello giusto, che la scelta fatta è stata proprio la migliore.
Non mi va di pensare al domani, standomene come un sognatore a guardare il niente… prendo tutto quel che viene, vivendo ogni istante al massimo.

Oltretutto le serate con gli amici non mancano mai, e l'altra sera ne è venuta fuori una proprio bastarda. Immagina un negozio di (boh!) che mette un cartello per cercare una commessa sulla vetrina… ma non hanno pensato ai doppi sensi che si possono creare! E infatti…

…infatti qualcuno (chi…??) ha ben pensato di aggiungere un CHE, per rendere l'annuncio decisamente più simpatico.
Le foto non si fermano qui, finalmente paoletta mi ha dato quelle del suo compleanno, e prima di inserirle in galleria ne ho estratto una, la migliore, in cui il nostro Re, l'onnipotente HB, imperatore di Camelot e produttore di Lasonil, si mette in posa, e nulla ha da invidiare ai palestrati… beh insomma… ok vorrebbe essere così!

La serata di ieri è stata decisamente interessante. Prima TORO alla fiera del paese, condito con una brocca di cabernet, poi dopo estenuanti giri in macchina x parcheggiare siamo approdati a Bassano per la gara di fuochi artificiali. Che praticamente non ho visto. A parte i 2 minuti finali, come al solito ci siamo persi tutto. Ma non importa, si trova la Eu (tomb ma dove te li inventi sti diminutivi), con amiche al seguito, e si va in proseccheria. E li saltano fuori di quelle coincidenze, dal fatto che sua sorella era in corso con la jessica e che durante la laurea era nello stesso collegio della lucia. Terrrrribile! una serie di coincidenze inverosimile

e dopo una serata così, scatta ovviamente il sogno assurdo! Diciamo che non avevo un sogno così vivido e poco distinguibile dalla realtà da anni. La mia 'nuova avventura universitaria', un nuovo inizio, ma con tratti della precedente, un nuovo appartamento – assurdo, pareva scavato nella roccia, tipo una grotta, pareti bianche colore su intonaco grezzo, cunicoli stretti, scale, quattro stanze, sarà stato l'effetto del kebab delle 1.40am – e nuovi compagni d'appartamento. Beh, non tutti nuovi, sennò dove sarebbe l'assurdità? I sopravvissuti, io, osky, lucia, e altri due che solo Dio sa chi sono.
Già.
Roba da far accapponare la pelle.
E il raccontarsi le cose successe negli ultimi anni. Ma con un senso di estraneità, senza quella vicinanza che ricordo. Tutti siamo andati avanti, non ci siamo mai fermati, quasi tutto è cambiato, ma qualcosa è rimasto.
Tzè.
Nella realtà è tutto diverso, nessuno è sopravvissuto alla diaspora, e siamo finiti uno qua uno là a centinaia di km di distanza.
Un big bang.

Ma visto che nei sogni si realizzano i desideri, e che ne i sogni tutto è possibile, continuiamo a sognare… per creare una nuova realtà…