set 18

Gah!

Una serata in birreria è proprio quello che ci vuole, per scaricare le tensioni della settimana lavorativa…

poi qui in effetti ero proprio preso male! Ed ero ad appena un litro! ;-)

La settimana è stata devastante, più che per il lavoro in se, per il fatto che ero insofferente a fare le solite quattro cagate in croce. Faccio fatica a stare dentro a degli schemi precisi. Ho sempre voglia di strafare, di creare, di scoprire cose nuove, e mi annoio a morte! Poi la sfiga s'è divertita, tra giovedi e venerdi……. okok s'è rotta la scheda carburante (ovviamente DOPO aver fatto il pieno).. e io con cosa pago, con le scarpe? Dopo una mattinata a sistemare i casini creati dalla solita ignoranza commerciale – i sopralluoghi tecnici li devono fare i tecnici, non chi vende!! – la sera, stufo, distrutto, e con la sola voglia di andare a farmi una corsa, non trovo piu le chiavi del due ruote…. perse… porca troia puttana ladra!
Il giorno dopo, che ero già li che speravo che andasse meglio, la mattina è effettivamente più sopportabile, a parte qualche scaramuccia in ufficio, all'una vado a pranzo con un socio e… mi chiama un collega più giovane, che chiede aiuto… ha rotto la CINGHIA DI DISTRIBUZIONE, del mio furgone. Motore a puttane, e pausa pranzo anche. Alle due si ricomincia e fortunatamente, dopo una bella serie di blu screen, alle cinque decreto che ne ho avuto abbastanza, e schiodo. Si, non ne potevo più.
Si, una serata in birreria ci voleva proprio. Forse era meglio se bevevo e fumavo un pò meno però. Tutta ieri ero smonatissimo, depressissimo, e fino a ieri notte non sono riuscito a tirarmi su. Oggi va un pò meglio. Diciamo che non riesco a riabituarmi a una vita 'ordinaria' dopo questa estate. Specie con i progetti che ho. E nonostante non abbia più paura di problemi di ansia e compagnia, almeno non al punto di causarmi altra ansia, li temo, sento che potrebbero tornare fuori. Uffi…
Comunque il weekend ha dato i suoi effetti, due giorni senza sentire la pelle della testa infuocata dallo stress fanno bene. E adesso si riprende, da domani altri 5 giorni di lavoro. Spero di farcela a sopportarlo per questi altri pochi mesi che mi rimangono! Beh, non proprio pochi… ma il più è passato!


Ah, un'altra foto… questa invece scattata lo scorso weekend e moddata da sandro.. GH! Povero bryce!

set 11

Canal San Bovo, 11 settembre 2005, 15.10

Ho sfidato il meteo e ho vinto, sono arrivato qui e non piove! Haha! Bernacca di merda!

Sono qui, dopo… 9 anni?!? Porca vacca come passa il tempo! Me ne son successe di tutti i colori, non ci avrei mai pensato allora… Ho finito le superiori, fatto qualche anno di universita', subito le peggiori sofferenze amorose, un esaurimento nervoso (chissa' se son guarito del tutto), due anni quasi di lavoro. Nove anni di vita, senza soste, nonostante tutto vissuti alla grande. Non voglio dire Uffa non mi e' piaciuta un cazzo finora. Non sarebbe vero e sarebbe troppo pessimistico. Piuttosto sottolineo le cose positive che mi son successe, sforzandomi di trovare il buono anche nella merda totale. Tipo, la depressione, nonostante sia stata la mia esperienza piu' tremenda, mi ha dato l'occasione di conoscermi e ritrovarmi. Le delusioni mi hanno reso piu' forte. l'esaurimento mi ha fatto capire che ho dei limiti, e che posso fare solo cio' che si puo' fare umanamente.

E ora sono qui, a fare questo bilancio di questi 9 anni.
Positivo, con riserve, ma positivo.
Pensieri? Tanti. E pochi che non siano sogni.
Progetti? Cambiare, stravolgere tutto. Basta pc, basta informatica, ora voglio capire la mente umana.
Paure? Di non vivere abbastanza per realizzarmi, e di sbagliare strada.
Sogni? Qualcuno con cui condividere la mia vita. Di tornare ad animare i campi. Di darmi da fare per migliorare questo pianeta.
(pausa cicca di riflessione)
Da domani si riprende il lavoro. Ora l'estate si puo' dire davvero finita. Mi sento un po' triste. Pero' penso al domani, al futuro, alle avventure che mi succederanno, con un filo di speranza. No, non mollo. Non mollero' mai. Mai. Voglio viverla tutta fin quando si puo'. C'e' un inverno che mi aspetta, ma non sara' freddo e gelo, almeno in me. E poi arrivera' la primavera, e l'estate, e cambiero' del tutto direzione, e ci sara' un nuovo inizio. Da zero, si di nuovo, ma con la convinzione che ho gia' adesso e che aumentera'.

Chi mi ha sfidato, ha sempre perso, alla fine, anche se poteva sembrare il vincitore alla fine e' giunto a una completa sconfitta. Anche il destino avverso. E io non smettero' di lottare per la mia vita. Con l'aiuto di Dio sono convinto, sono sicuro, che ce la faro'!

Tienimi su la luce
fatti vedere meglio
fare l'amore o il sesso
qui non è più un dettaglio
baciami la fortuna
baciami le parole che sai già
baciami il sangue mentre gira

sei arrivata apposta
come ci frega l'amore
dà degli appuntamenti
e poi viene quando gli pare
soffia su questo tempo
tienilo acceso sempre tu che puoi

E andiamo verso
il giorno dei giorni
senza più limiti
il giorno dei giorni
fino a quel giorno, voi non svegliateci

tienimi su la vita
cosa combina l'amore
vivere i suoi effetti
e non sentirsi coglione
ogni minuto è pieno
ogni minuto è vero se ci sei

Che è già partito
il giorno dei giorni
fatto per vivere
il giorno dei giorni
tutto da fare e niente da perdere
il giorno dei giorni
senza più limiti
il giorno dei giorni
attimi e secoli, lacrime e brividi

balla
femmina come la terra
femmina come la guerra
femmina come la pace
femmina come la croce
femmina come la voce
femmina come sai
femmina come puoi
femmina come la sorte
femmina come la morte
femmina come la vita
femmina come l'entrata
femmina come l'uscita
femmina come le carte
femmina come sai
femmina come puoi

Che siamo dentro
il giorno dei giorni
fatto per vivere
il giorno dei giorni
tutto da fare e niente da perdere
il giorno dei giorni
senza più limiti
il giorno dei giorni
attimi e secoli, lacrime e brividi

femmina come la terra
femmina come la guerra
femmina come la pace
femmina come la croce
femmina come la voce
femmina come sai
femmina come puoi

set 11

auz for me

Dunque vediamo… una settimana di ferie, stomaco a puttane da lunedi (che ho lavorato), mezzo esaurito… si, ho lavorato troppo ad agosto! GRRR! e mi sono fregato da solo di nuovo. Ok me ne sono accorto almeno, speriamo di farcela! Comunque senza questa settimana di ferie credo sarei esploso, fatto bene a prendermela adesso, anche se il tempo è stato una merda e coi lavori di casa ferie vere non ne ho fatte per niente. Però almeno ho sistemato un pò delle cose incompiute che avevo per le mani.
Oggi credo stavo per saltare. Avevo le balle girate di mio ma mi son sforzato di farle tornare a posto. Ho sistemato il pc di una amica, era preso proprio male poveretto, ma finche lavoravo avevo i sudori freddi, mi tremava la schiena e la testa, proprio non ne posso più di pc pc pc pc e ancora pc! Chi l'avrebbe mai detto…. ah, update, reggo il lavoro fino a maggio, iscrizione rinviata all'anno prossimo. Motivazione ufficiale, poco tempo, problemi addirittura col preavviso, in ritardo per l'esame. Anche la motivazione ufficiosa è la stessa. Niente scuse. La decisione è presa, però ODIO fare le cose di fretta. Meglio farle tranquilli e non combinare disastri. Intanto mi sto appassionando di più all'argomento dei miei prossimi studi, sto divorando libri di freud, e non solo. Inizia a incuriosirmi il 'dove cazzo andrò a finire'. La cosa che mi piace però in tutto questo è che la sento come una rinascita, anche se mi scoccia, e molto, dover aspettare. Non sopporto di dover aspettare. Aspetto già tanto di mio in tutto, figurarsi a proposito del mio futuro. Che poi, ho già 24 anni! Anche se mi sento più giovane di qualche mese fa.
Stasera giro con gli amici, birrette (tre, quattro, cinque… ma sono ancora sobrioo, abbastnzea almnenoo) ;-) e mi son ripreso un bel pò. Sto meglio quando esco, quando stacco da tutto il resto, specie dai pc.
E' la sindrome del ginecologo….. alla fine anche le cose che ti piacciono di più, ti vanno in disgrazia se ci lavori troppo….. per quello la metà dei ginecologi è ghei.